Il post più visualizzato

Una casa di 100 mq a 100.000 euro... E' un progetto già visto!

Che permessi servono per costruire una casa in legno?

Nelle pratiche della realizzazione e costruzione di una casa  in legno spesso si stenta a capire quali siano la documentazione e le autor...

Nelle pratiche della realizzazione e costruzione di una casa  in legno spesso si stenta a capire quali siano la documentazione e le autorizzazioni da presentare in quanto molti sono concordi nel sostenere che non vi sia bisogno di pratiche burocratiche in quanto questa tipologia di casa non è una vera abitazione, ma non è affatto così.

In realtà, costruire una casa prefabbricata in legno non è di molto dissimile dalla costruzione di un'abitazione in muratura in quanto le pratiche da gestire sono le stesse. Per la costruzione di un'abitazione tradizionale sono necessarie delle autorizzazioni, delle concessioni edilizie e un terreno edificabile e allo stesso modo sono necessari all'utente che si avvia alla costruzione di una casa prefabbricata in legno.

Non è assolutamente vero che ottenere le autorizzazioni necessarie per costruire una casa prefabbricata in legno è più difficile rispetto alla documentazione necessaria per la realizzazione di una casa standard: una casa prefabbricata in legno è una struttura abitativa a tutti gli effetti per cui soggetta ai regolamenti per la realizzazione di strutture abitative. Il motivo della tempistica e della richiesta di numerose pratiche è intrinseco a questa caratteristica: le case prefabbricate in legno sono montate su platea, diventando delle strutture permanenti con durata pari alle abitazioni tradizionali in muratura.

Come procedere: scelta di un tecnico abilitato

Detto questo, è bene dire che il progetto di realizzazione di una casa prefabbricata in legno deve essere avviato e seguito da un tecnico abilitato come architetto, geometra o ingegnere, il quale deve necessariamente ricoprire il ruolo di direttore dei lavori della vostra abitazione, diventando soggetto responsabile.

In seguito, sono necessarie ulteriori figure professionali che si occuperanno:

indagine geologica del terreno edificabile;
sicurezza del cantiere;
l'impianto idraulico ed elettrico.

A chi richiedere il permesso di costruzione della casa in legno
Il permesso e l'autorizzazione di costruzione è concesso dall'amministrazione comunale: il processo è differente di comune in comune, ma è lo stesso progettista a preparare la documentazione tecnica necessaria e presentarla nella tempistica richiesta.

Da chi viene esaminato il progetto della casa in legno?
Il progetto della vostra casa in legno viene esaminato da una Commissione Edilizia o da un'istruttoria interna.

Se il terreno o il territorio di costruzione della casa in legno è soggetto a vincoli storico-paesaggistici o ambientali è possibile che venga richiesto il parere preventivo della Soprintendenza ai Beni Ambientali.

E' possibile anche che, in base a dei regolamenti comunali, sia necessaria solo la presentazione del documento D.I.A. (dichiarazione di inizio attività). 

I regolamenti comunali per le case in legno
Alcuni comuni per l'ottenimento delle autorizzazioni di costruzione di una casa in legno dispongono che le abitazioni vengano realizzate con tecnologie costruttive tipiche della zona e previste dal regolamento edilizio come:

utilizzo di pluviali in rame;
installazione di coppi in laterizio sul tetto e di gronde rivestite;
costruzione di balconi di foggia tipica,
rivestimenti in pietra.
                                                                                                                                                                                  prefabbricatisulweb.it

Per ricapitolare: documentazioni e autorizzazioni richieste
Per la realizzazione di una casa in legno, in Italia è previsto produrre e consegnare una documentazione per la realizzazione della vostra casa prefabbricata in legno:

  • una relazione geologica sui parametri fisico-chimici del terreno in cui verrà costruita l'abitazione;
  • depositare il progetto al genio civile nel comune di pertinenza;
  • il rispetto delle norme di zona e le direttive di sicurezza sui cantieri in base al Testo Unico 81/08, con la redazione di vari piani generali ed operativi;
  • ottenimento della concessione edilizia (D.I.A. o Permesso di Costruire);
  • comunicazione all'Amministrazione dell'Inizio e Fine dei lavori di costruzione; 
  • individuazione delle figure responsabili del progetto di costruzione della casa prefabbricata in legno.

Chiedi senza impegno informazioni su Prima Casa Passiva!
La tua casa passiva in legno a basso costo e senza riscaldamento a gas...

info@estudoquarto.com



You Might Also Like

0 commenti

Cerca nel blog