Il post più visualizzato

Una casa di 100 mq a 100.000 euro... E' un progetto già visto!

Non chiamateli cessi/Don't call bogs

Servizi igienici. Toilettes. Latrine. Spazi sovente trascurati e sommariamente risolti. Meritano invece molta più attenzione di quanta ...

Servizi igienici. Toilettes. Latrine.
Spazi sovente trascurati e sommariamente risolti. Meritano invece molta più attenzione di quanta non si pensi.
Sulle riveste compaiono come sale da bagno, ampi ed accoglienti, con attrezzature costose e di design. Nella realtà sono spesso piccoli e con rivestimenti datati, di cattivo gusto, con sanitari dozzinali e rubinetteria di lega leggera. Ne vedo di tutti i tipi dai bagni/lavanderia ai bagni ripostigli. I peggiori sono quelli mini terme romane dove riscontriamo il tripudio della finzione.
Inspiegabili i rivestimenti fino a un metro da terra o peggio ancora quelli che arrivano poco sotto le porte: a cosa servono in fondo? A nulla.
Noi siamo per gli spazi ragionati e coerenti dove pochi materiali determinano l'esito finale. Rivestimenti da pavimento a soffitto, sanitari solo su un lato, doccia a pavimento passante e auspichiamo un apparente ordine.

m.t.


Toilet. Toilets. Latrines.
Spaces often neglected and summarily resolved. Instead deserve much more attention than you think.
On the magazine appear as bathrooms, spacious and welcoming, with expensive equipment of design forniture. In fact they are often small and coatings dated, tacky,  sanitary and with taps fittings of light alloy. I see all kinds of baths / laundry and closets bathrooms. The worst are those mini Roman baths where we find the jubilation of fiction.
Unexplained coatings up to a meter from the ground or even worse, the ones that come just below the doors: what they do with it? Nothing.
We are for reasoned and coherent spaces where few materials determine the final outfit. Coatings from floor to ceiling, sanitary only on one side, passing shower and hope of an apparent order.

You Might Also Like

0 commenti

Cerca nel blog