Il post più visualizzato

Una casa di 100 mq a 100.000 euro... E' un progetto già visto!

La prefabbricazione non esiste/Prefabrication doesn't exist

La costruzione prefabbricata non esiste, sopratutto per l'edilizia privata in legno. Molti erroneamente sono convinti che costruire i...

La costruzione prefabbricata non esiste, sopratutto per l'edilizia privata in legno. Molti erroneamente sono convinti che costruire in legno sia sinonimo di prefabbricato. Non è vero e vi consiglio di non abusare del termine onde evitare spiacevoli sorprese.
Si crede infatti che la casa a catalogo sia la soluzione a tutti i mali, basti pensare alla convinzione che il prezzo sia certo o che i tempi di realizzazione venga sempre rispettato. Ma qui stiamo in Italia e non in Svizzera. I nostri orologi sono tarati a malo modo.
Altro mio cruccio è farvi capire che acquistando una casa su catalogo non trovate di certo unicità o aderenza al lungo dove andrete a collocarla, ancor meno trovate l'Architettura.
Prima di ogni cosa ci vuole un progetto, cioè la ferma convinzione che buone idee nascono dal dialogo tra committente e Architetto, nell'atto di tradurre in forme lo spirito del proprio tempo.
Lo ha sostenuto un grande maestro prima di me: io mi sono solo prestato a divulgare il messaggio!

m.t.

The prefabricated building does not exist, especially for private construction in wood. Many mistakenly believe that build is synonymous with wooden prefabricated. It is not true and I recommend you do not abuse the term to avoid unpleasant surprises.
It is believed that the house in the catalog is the solution to all ills, just think of the belief that the price is certain or that the timing of realization is observed. But here we are in Italy and in Switzerland. Our clocks are calibrated in a bad way.
My other gripe is you to understand that buying a home is not found in the catalog of some uniqueness or adherence to long-where you are going to place it, much less find the Architecture.
First of all needs a project, that is the firm belief that good ideas come from the dialogue between client and architect, in the act of translating forms into the spirit of their time.
That idea was supported  by a great teacher before me: I work to spread the message!

You Might Also Like

0 commenti

Cerca nel blog