Il post più visualizzato

Una casa di 100 mq a 100.000 euro... E' un progetto già visto!

Ristruttura nel 2014!

La novità principale riguarda l’ ecobonus  per i  lavori di risparmio energetico : fino al 31 dicembre 2014 (31 dicembre 2015 per il cond...

La novità principale riguarda l’ecobonus per i lavori di risparmio energetico: fino al 31 dicembre 2014 (31 dicembre 2015 per il condominio) si possono realizzare interventi finalizzati al contenimento dei consumi energetici e usufruire della detrazione del 65% in dieci anni, ma solo se si raggiungono i valori di isolamento prestabiliti. La norma che ha portato questa novità è la 147/2013, articolo 1, comma 139 (Legge di stabilità).
In condominio, per avviare i lavori di risparmio energetico (che dovranno poi essere documentati con l’APE o individuati con diagnosi energetica, basta la maggioranza dei presenti all’assemblea e un terzo dei millesimi. La norma cui fare riferimento per questa novità in condominio è il DL 145/2013, articolo 1, comma 9, lettera b.
La detrazione del 50% su una spesa massima di 96 mila euro per le ristrutturazioni edilizie è prorogata fino al 31 dicembre 2014. Nel 2015 la percentuale detraibile scende al 40% e nel 2016 si torna al 36% su una spesa massima di 48 mila euro. Anche la possibilità di detrarre del 50% la spesa per l’acquisto di mobili per un immobile ristrutturato (il Bonus Mobili) è stata prorogata fino alla fine del dicembre 2014. Precisiamo che non è mai entrata in vigore la norma secondo la quale la spesa per gli arredi non può superare quello per la ristrutturazione. La norma di riferimento è la Legge di stabilità 147/2013, articolo 1, comma 139.
In condominio per i lavori di ristrutturazione è necessario costituire un fondo prima di avviarli. I proprietari non devono pagare in anticipo. Norma di riferimento: DL 145/2013, articolo 1, comma 9, lettera d.
Tratto da ediltecnico.it

r.b.

You Might Also Like

0 commenti

Cerca nel blog